Le vostre letterine

Eccomi qui come tutti gli anni.

Un po’ invecchiato e arrabbiato con alcuni di voi che sono stati davvero birbanti!! Ohibò!

Comunque laciatemi pure le vostre letterine e poi vedremo cosa si può fare.

Ohibò la mia vecchia schiena…che male!

Vostro Babbo Natale

There’s a place in your heart…

« Non solo fanno la slitta volare

e in ciel galoppano senza cadere
Ogni renna ha il suo compito speciale
per saper dove i doni portare
Cometa chiede a ciascuna stella
Dov’è questa casa o dov’è quella.
Fulmine guarda di qui e di là
Per sapere se la neve verrà.
Donnola segue del vento la scia
Schivando le nubi che sbarran la via.
Freccia controlla il tempo scrupoloso
Ogni secondo che fugge è prezioso.
Ballerina tiene il passo cadenzato
Per far che ogni ritardo sia recuperato.
Saltarello deve scalpitare
Per dare il segnale di ripartire.
Donato è poi la renna postino
Porta le lettere d’ogni bambino.
Cupido, quello dal cuore d’oro
Sorveglia ogni dono come un tesoro.
Quando vedete le renne volare

Babbo Natale sta per arrivare»

Annunci

21 Comments »

  1. 1
    solindue Says:

    Caro Babbo Natale,

    davvero non saprei dire se quest’anno sono stata buona o meno. Anzi a pensarci bene un po’ più birbona rispetto agli altri anni lo sono stata senza dubbio. Ma chi non lo è? Sono solo una bambina che ogni tanto fa un po’ di capricci e dice qualche bugia, abbastanza innocua, ma a volte si sa la verità vera, vera, spesso nessuno la vuole sentire.

    Per questo Natale sono un po’ in imbarazzo e non so cosa chiederti. Gli ultimi cinque anni ti ho sempre chiesto qualcosa più per gli altri che per me. La salute per la mia famiglia, la fine di tutte le guerre e la pace nel mondo…

    Capirai che mi sento un po’ delusa. A questo punto immagino che tutto questo sia impossibile per te e non vorrei quindi perseverare e diventare magari noiosa con queste richieste un po’ dèja vu.

    Quindi faremo così, se sei d’accordo: come tutti gli anni il 24 sera io ed i miei bambini ti prepareremo i biscotti con gli smarties e lo zucchero a velo. Lasceremo vicino all’albero una grande ciotola con il latte per le tue renne (a proposito come sta Rudolf? Lo scorso anno aveva un po’ di tosse, ricordi?); e non mancherà neanche un goccetto di grappa per riscaldarti le ossa se sarà una serata fredda.

    In cambio pensavo: io farò da sola i regali ai miei bambini (tu devi già pensare alle famiglie povere…) ma se tu potessi farmi avere le scarpette rosse come quelle di Karen, perchè io possa ballare incessantemente per tutto l’anno…sarebbe meraviglioso!

    Grazie.

    Ti abbraccio con immenso affetto,

    Sol’

  2. 2
    arthur Says:

    Caro Babbo Natale,

    sono stato invitato a scriverti una letterina e, chi lo ha fatto, pensa che io debba avere tante cose da chiederti e in effetti qualcosina ce l’avrei, ma non solamente per me e, se hai pazienza e un po’ di tempo, cercherò di spiegartelo brevemente, anzi, l’avevo già fatto l’anno scorso con la Befana, ed anche l’anno prima, ma visto e considerato che non sono stato accontentato, ci riprovo con te, sperando di avere un po’ più di fortuna.

    Innanzi tutto, vorrei che le stagioni tornassero al posto giusto, così com’erano quand’ero più piccino. Mi piacerebbe svegliarmi al mattino e rimanere incollato, come un badalucco, al vetro della mia finestra, mentre guardo i fiocchi di neve che cadono sui prati delle case, soffici, candidi, nel silenzio di un mattino pigro e intirizzito.

    Correre per i campi e sentire ancora il dolce profumo di zagara, scoprire che la primavera fiorita sa anche di gelsomino, respirare a pieni polmoni l’odore di salsedine, andare in riva al mare ad aspettare le barche dei pescatori che tornano, e guardare il guizzo del pesce fresco dentro ai canestri.

    Camminare per strada e, sentirmi dire dalla gente che passa “buon giorno”, felice e sorridente, contenta d’esserci, per iniziare assieme, una nuova, bella giornata.
    Prendere a braccetto una signora che, non riesce ad attraversare la strada, incontrare il vicino di casa sulle scale e, chiedergli come stanno i suoi bambini, se la nonna, così come fa sempre, gli prepara ancora il minestrone, guardare il suo bel vestito nuovo e fargli i complimenti, invitarlo la domenica per pranzo e, mangiare insieme quei buoni pasticcini che solo lui sa dove comperare.

    Aprire i giornali del mattino e, leggere poesie, racconti d’avventura e di passioni, di feste, giochi e danze d’ogni genere, che il cielo blu diventa sempre più bello, che quando piove esce l’arcobaleno, che nonno Francesco compie ottanta anni, che le città sono come dei giardini, e le case aperte a chiunque voglia entrare.
    Leggere che in Africa si balla al ritmo dei tamburelli, che si festeggia l’anniversario della pace, che le foreste sono piene d’uccellini e i fiumi, come ruscelli freschi e trasparenti.

    E poi, incontrare lì dei bambini con la pancia gonfia, scoprire che sotto alla maglietta hanno dei cuscini, ridere e scherzare facendo mille piroette e, giocare con loro a nascondino, fino a quando arriva l’ora della merendina, con pane fatto in casa e marmellata.

    E poi ancora, vorrei che tu mi facessi diventare un po’ più buono, per amare di più ciò che ho e così non chiedere dell’altro.

    Ecco, ti chiedo solo queste cose, come vedi, non sono poi tante, ma confido nel tuo buon cuore.

    Grazie.

    Arthur

  3. 3
    Ermanno Says:

    Caro Babbo Natale,

    Ho letto da Solindue di te e arrivo anch’io a chiederti qualcosa, ma se devo essere sincero, ho un po’ di vergogna a farlo.

    L’altra sera ero con un mio amico in giro per la città, passavamo da un locale all’altro, sperando di conoscere nel frattempo qualcuno, tanti ciao, tante strette di mano, tanti drink bevuti nello stesso bicchiere ma poi, soli come prima. Ci siamo chiesti cosa c’era di sbagliato in noi, perché non riuscivamo a trovare degli amici che non fossero soltanto occasionali, e siamo stati tutta la notte a domandarcelo, ho persino scritto alla Signora Solindue per chiedere consigli, ma la situazione è ancora la stessa.

    Qualcuno mi ha detto che dovevo presentarmi meglio, e allora ho comprato dei vestiti nuovi, poca cosa, visto che non guadagno molto, ma l’ho fatto, ma devo confessarti che non è cambiato nulla.

    E allora volevo chiederti una cosa, tra l’altro non so neanche se tu potrai accontentarmi, ma come si suol dire, provar non nuoce e allora mi butto.

    Volevo chiederti per l’anno nuovo e magari se riesci anche per fine anno che è meglio, di farmi conoscere una ragazza, di buoni principi, con la quale pensare ad un futuro da vivere insieme.

    Sì, insomma hai capito bene, vorrei chiederti una fidanzata, lo so che è difficile, ma con tutta la gente che conosci, forse per te è poca cosa.

    Grazie in anticipo Babbo Natale, grazie di cuore e comunque non preoccuparti nel caso tu non riesca a farlo, vuol dire che ancora una volta, ci penserò da me.

    Ciao, tuo devoto, per sempre.

    Ermanno.

    Ps: scusa, mi ero dimenticato una cosa, visto che ci sei, puoi farlo anche per il mio amico Giulio, che altrimenti mi muore d’invidia?

  4. 4
    Mattia Says:

    Caro Babbo Natale forse questanno ho fatto un pò il birbante…ah sono Mattia ricordi il tuo amico di 8 anni!
    Quest’anno non vorrei tanti doni, vorrei un gioco da tavolo che si chiama “Il giorno di Paga”. Avevo pensato alla Wii, però sto mettendo da parte i soldi per comprarla da solo e non farti spendere troppo, intanto se puoi mi porteresti “il volante e il fucile ” per giocarci quando l’avrò comprata?
    Soprattutto ai bambini poveri che non hanno niente porteresti qualche vestito e una coperta e del cibo?
    Anche ai poveri che sono al freddo in questi giorni che noi stiamo con il camino acceso e i termosifoni.
    E se ricordi tipo all’Aquila e in Africa.
    Grazie di tutto e ricorda che come ogni anno lasceremo sotto il nostro albero biscotti, carote e latte per te e le tue amiche renne.
    Dal tuo caro amico Mattia fai buon viaggio e copriti bene senno ti ammali.
    Ciao

  5. 5
    Alanford50 Says:

    Caro Babbo Natale, grazie per la visita graditissima nel mio blog, mettendo da parte i miei 999 anni che nulla possono ne devono più chiedere, mi verrebbe da chiederti tutte le cose più belle del mondo, ma non per me, unicamente per le persone che così tanto le desiderano, per me ed i miei cari mi basta una bella e duratura dose di serenità e per ora sembra che tutto fortunatamente volga in quella direzione……

    Per me, che quello che meritavo ho sempre avuto, non ho molto da chiedere, se non unicamente quello che in assoluto non si può realizzare, purtroppo neanche tu con i tuoi grandi poteri, nessuno può, un desiderio che è amore, sicuramente un miracolo, per me ti chiedo unicamente di concedermi di continuare a desiderare un sogno, una seconda breve possibilità di rivedere ed abbracciare i miei genitori per chiedere loro perdono per quello che non saputo essere con loro, ma che ho cercato di essere nel modo più assoluto con mio figlio.

    Comunque grazie per il grande sforzo dal quale non ti sottrai mai.

    Ciaoooo neh! un pischello di 999 anni.

  6. 6
    kate Says:

    E dopo il figlio la mamma…deve essere proprio che ci hai conquistato quest’anno più degli anni passati…la tua magia e il tuo fascino non hanno limiti!
    Beh io so per certo di essere stata parecchio rabbiosa e nervosa in questi 365 giorni, lo sai è qualcosa che mi porto dentro da tempo e che purtroppo nonostante la buona volontà salta fuori a volte come una molla o più spesso cova in fondo alla mia anima…ti ringrazio perchè la cosa che avevo chiesto due anni fa ( che emozione spedirti la mia lettera alla posta centrale come una bimba al suo primo giorno di scuola!)è arrivata proprio sotto l’albero lo scorso anno…beh così sembra…visto che le cose procedono anche se a distanza e con qualche intoppo!
    Ma mica si può volere tutto dalla vita!
    Oggi, anzi per questo Natale, non so bene cosa desiderare oltre chiaramente un mondo migliore, dove scompaiano tanti egoismi e tante discriminazioni, tanta violenza verso gli esseri umani e più di tutto verso i bimbi…è terribile!
    In realtà quello che vorrei e che non so se posso chiederti perchè non credo dipenda da te, ma ci provo, è quella di riuscire a fare le scelte migliori, quelle che fanno soffrire di meno o per nulla chi mi sta accanto, vorrei riuscire a far crescere mio figlio con l’amore di una vera e giudiziosa madre, vorrei riuscire a non provare più tanto rancore verso la mia famiglia d’origine, e riuscire a comprendere i perchè di certi modi di fare dell’uomo che mi sta accanto….lo so lo so nessuno di noi è perfetto e il giusto sarebbe amare gli altri per come sono senza volerli modificare a nostra immagine e somiglianza, non sarebbe giusto…ma sai ci sono un paio di cosette che magari mi fanno un pò soffrire e che preferirei non ci fossero…tu sai vero?
    Per concludere, aiutami a vederci chiaro, più chiaro possibile, per non fare altri errori a cui poi non saprei trovare soluzione.
    Un abbraccio e un bacione ti aspetto il 25 con tante cose buone da mangiare…con affetto kate

  7. 7
    Il Veterinario Says:

    Ma porcaccia la miseria Babbo, vuoi accendere il cellulare! Possibile che io ti possa contattare solo per mail?
    Mancano solo nove giorni e Rudolph non sta ancora bene, non riesco a curargli quella maledetta tosse! Inoltre Dasher e Dancer ieri hanno litigato con Blitzen e si sono presi a cornate e Dancer si è scheggiata un palco. Vixen continua a non voler mangiare perchè dice che è ingrassata troppo. Prancer e Comet ieri sera non sono rientrate nel recinto e Donder continua a non parlare con nessuno. L’unica che non da nessun tipo di problema è Cupid… ma sono convinto che è innamorata e quindi sta bene così com’è!
    Se ti venisse voglia di telefonarmi o passare…perchè io non so più che pesci (pardon renne!) prendere!

    • 8

      Ohibò, ho perso il cellulare…mi sa che l’ho lasciato ieri nel taxi di Franz. Tranquillo però, stasera passo a trovare le ragazze…mi preoccupa Cupid se è innamorata…dovrò spostarla in terza fila, sennò mi sbaglia la strada…ohibò…

  8. 9
    Lorena Says:

    Cari amici “vecchi e “nuovi” di tastiera, molti di voi mi conoscono già da tempo, altri di recente, chiedo scusa a tutti di questa “forzata” latitanza perché è da martedì 2 dic. che non sono entrata nelle vostre pagine di blog. Quindi eccomi qua a dedicarvi un’altra pagina intima della mia vita. Il 5 dicembre molti di voi erano a Roma, ebbene anch’io ero in un mio viaggio personale, ANCH’IO VESTIVO DI VIOLA per la mia battaglia personale… Il 4 dic. sono entrata in ospedale a Sant’Arcangelo (Rimini) per essere operata ai seni. Rammento: il 6 dic.2007 fui operata di mastectomia al seno sinistro (tutto andò per il meglio, non feci terapie, ne ci furono recidive di sorta), ma l’intervento che mi fecero di ricostruzione al seno, andò peggiorando di giorno in giorno…, mi fu messa una protesi più grande della mia capienza per questo si formarono orribili aderenze (che ultimamente mi facevano pure male)…insomma mi vergognavo di me stessa non ne potevo più. Già l’impatto dal punto di vista psicologico fu devastante. di dover “obbligatoriamente” accettare una mutilazione del genere, a questo dovetti aggiungere una ricostruzione difettosa al massimo grado da vedermi tutti i giorni davanti allo specchio… E finalmente a distanza di due anni, come un miraggio, ecco arrivare la soluzione. Dopo gli opportuni accertamenti, preventivi, dei giorni precedenti l’intervento, il 4 dic. .sono stata operata dalle 12 alle 14,30, lentamente giorno dopo giorno, sono andata migliorando e il pomeriggio tardi del 7 dicembre sono stata dimessa. Ho avuto vicino parenti ed amici meravigliosi, che tuttora mi riempiono di affetto e di amore, amici che sapendo il mio calvario da allora ad oggi, sono più felici di me di sapere che ho risolto per sempre questo problema. Ricapitolando: al seno sinistro mi hanno rimosso la protesi, mettendone una più piccola e più morbida e togliendomi tutte quelle schifosissime aderenze, per eguagliarlo all’altro al seno destro mi hanno applicato una nuovissima tecnica di lipofilling cioè mi hanno tolto del grasso dalla pancia (così ho snellito anche questa) e me lo hanno riempito, così da sembrare il più naturale possibile e da non creare nessun tipo di rigetto verso un corpo estraneo. Tutto è bene quel che finisce meglio di così non potevo auspicare. Le mie festività natalizie, alle porte, saranno, gioiose, dolci e serene all’insegna (prima di tutto dei miei famigliari) poi degli amici che mi stanno contendendo per avermi tra loro nei festeggiamenti (mi trovo ad avere anche l’imbarazzo della scelta). Ieri sono andata a togliermi i punti sempre a S.Arcangelo e il chirurgo si è complimentato e mi ha detto che e tutto ok. Così da ieri ho “ufficialmente” ripreso tutte le mie attività ” (sono le mie linfe ed energie di vita), sport ecc. E questa mattina sono tornata al lavoro. Come?? Nonostante la nevicata (lieve) di ieri su Bologna, ovviamente in bicicletta. Ed ora GIOVANNA cara, amica mia, questo pensiero è per te, in un tuo post di qualche tempo fa, parlammo di svolta epocale della nostra esistenza, questa è la mia svolta, riappropiarmi di me stessa per vivere per sempre nel migliore dei modi. Giuro non mancherò più sulle vostre pagine. Un abbraccio e un bacio con tutta la carica positiva che ho dentro ad ognuno di voi. Vostra Lorena.

  9. 10
    Paolo Says:

    Grazie per il tuo intervento sul Blog… ieri sera in trasmissione c’è stato un’attimo di panico quando ho detto che ci aveva scritto direttamente Babbo Natale… forse è il segno che i miracoli si avverano!

  10. 11
    Baby G. Says:

    Ciao Babbo Natale!
    Ecco un po’ di musica nataliazia
    JINGLE BELL ROCK

  11. Caro Babbo Natale,
    vorrei ripetere anche qui (come ho già fatto sul mio blog) che i miei sono semplici desideri.
    Come tali, assolutamente non categorici.
    Ciò che conta, del Natale, è che ci sia una persona come te a cui chiedere senza propotenza e che con tanta gentilezza, sa accontentarci…
    In un mondo che va così di fretta come questo ed inoltre così freddo anche in estate, questo significa parecchio.
    Ciao!

  12. 13
    arthur Says:

    @ Baby G: sei fortissimo!!!

    Come hai fatto a trovarla? fantastica!

    Eh mannagg… quando si dice la classe non è acqua fresca… 🙂

  13. 14
    Baby G. Says:

    Ciao Arthur,
    certo che ho classe! Guarda questa:
    12 DAY OF CHRISTMAS

  14. 15
    arthur Says:

    Fantastico anche questo… bravo Baby G.

    Però, sssssshhhh… che magari Babbo Natale ci sente… 🙂 e poi son dolori (nel senso che addio regali… )

  15. 16
    kate Says:

    Arthur fai il bravo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Siamo controllati a vista da gli elfi 😉
    kate

  16. 17
    Miriam Says:

    Sono confusa, questo periodo mi sconvolge sempre, mi rende più malinconica che mai, vedi mi chiedo se è giusto e perchè ti sto disturbando…non ho niente da chiederti caro Babbo Natale, o almeno non per me direttamente.
    Vorrei soltanto che ti occupassi delle persone che soffrono, mi piacerebbe vederti mentre raggiungi ognuno di loro, penso ai bambini che ho incontrato nel mio lavoro e che lottano come adulti in miniatura per contrastare la loro patologia, mentre inseguono i loro desideri e i loro sogni, perchè abbiano da te un dono speciale, un po’ di serenità e una tregua, la stessa tregua che vorrei ci fosse anche in casa mia perchè mia madre invecchia e i suoi problemi di salute spesso mi schiacciano, talvolta non so dove sbattere la testa, a volte mi sento come una bambina persa anche se sono ormai una donna, le responsabilità mi sommergono e non so neanche se sto facendo bene… mi piacerebbe vederla serena e…contenta di me…, vorrei che per un po’ non finisca in ospedale come l’anno scorso che c’è finita alla vigilia di Natale…se solo mi ascoltasse qualche volta !
    …questo potrebbe essere il regalo per me! Ma forse chiedo troppo… in alternativa potresti regalare come sai fare tu, un caldo e forte abbraccio a tutti!
    Miriam

  17. 18
    calendula Says:

    Caro Babbo Natale,
    quest’anno io sono stata buonissima. ho studiato come una matta preparato due esami di musica molto difficili, lavorato sodo, e voluto bene a tutto l’universo, quindi per cortesia mi farebbe piacere se tu accogliessi qualcuna delle mie richieste:
    1) Fai finire una volta per tutte il conflitto nella tormentata terra palestinese, con una pace duratura che accolga le richieste di tutti e duei popoli presenti in quell’area.
    2) Fai avere un barlume di coscienza ai potenti della terra che si impegnino sul serio per arrestare i catastrofici effetti climatici… ( e questo interessa anche te in prima persona… le tue renne hanno bisogno di freddo)
    3) Fa si che l’Africa tutta prenda il suo posto nel mondo che la fame e la miseria che rendono la vita di questo continente possano sparire velocemente e senzaa dolorosi strascichi.
    4) Visto che ci sono ti chiederei anche il disarmo totale … cioè tipo il 25 mattina si svegliano tutti e nessuno ha più armi in casa….compresi ovviamente tutti gli armamenti statali….e quelli nucleari.
    Si si … lo so esagero sempre, ma a Natale se non succedono delle belle cose che Natale e?

  18. 19
    LORELLA Says:

    Caro Babbo Natale, eccomi a te per scrivere la mia letterina. Questa è una letterina molto speciale, con la quale vorrei chiederti:
    1)Che ci sia la Pace in tutto il mondo, basta con le guerre, la violenza, le cose brutte.
    2) Che tutti nel mondo possano avere un tetto e cibo caldo e non soffrano più la fame e la povertà.
    3)Che tutti i bambini del mondo possano festeggiare il Natale, tu porti loro i regali, ma ci sono bimbi che vorrebbero mangiare, curarsi, andare a scuola, avere le cose più semplici che tutti hanno………. lo so, forse chiedo troppo, ma altrimenti che Natale sarebbe se tutti pensassimo solo a noi stessi e ci scordassimo del nostro prossimo? Fai scendere in ogni cuore un sentimento sincero di solidarietà verso chi è meno fortunato di noi, per aiutarlo e gioire con lui per questa festa. Grazie caro Babbo Natale, se mi ascolterai e leggerai questa letterina!!! Se puoi manda tanta pace e serenità alla mia amica del cuore che ne ha veramente bisogno……..GRAZIEEEEEE TUA LORY

  19. 20
    LORELLA Says:

    Caro Babbo Natale, scusa ma volevo chiedederti una cosa per me molto importante: se potessi passare a casa della mia amica del cuore Paola, che purtroppo non riesce a trovare la pace, ma ha solo tanti problemi, ed è tanto sfortunata. Portale tantissima serenità, Pace e gioia e che possa risolvere i suoi problemi…….. Darei qualsiasi cosa pur di saperla serena, almeno il giorno di Natale sia per lei gioioso e sereno. Io sono una persona tanto sensibile, buona, che pensa sempre agli altri. Per me non chiedo niente, sono abbastanza fortunata e non mi manca nulla, ma ti prego, se potessi esaudire questa mia preghiera per la mia amica ti ringrazio infinitamente…….Che Natale sarebbe per me, se lei non è serena??? GRAZIE…… CON AFFETTO TUA LORY…..
    ,

  20. 21
    Johnc691 Says:

    Nice read, I just passed this onto a friend who was doing some research on that. And he actually bought me lunch as I found it for him smile Thus let me rephrase that Thanks for lunch! cedeggddfdff


RSS Feed for this entry

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: